Facce o Faccie: come si scrive?

Facce o Faccie: come si scrive?

Faccia al plurale si scrive facce o faccie? Uno degli errori grammaticali più frequenti, anche tra gli studenti, è la forma plurale delle parole che terminano in “cia” e anche in “gia”.

Sbaglio che è spesso la conseguenza di una dimenticanza della regola generale, solitamente studiata alle scuole elementari.

Per formare il plurale di faccia bisogna seguire le regole applicate per i plurali di goccia, arancia, frangia.

Si deve considerare la lettera che precede cia e gia: se è una consonante, il plurale viene formato aggiungendo “ce o ge”; se invece è una vocale, si usa “cie o gie”.

Facciamo un esempio concreto:

  • Doccia
  • Camicia

Nella prima parola è presente la consonante “c” prima di cia; mentre nella seconda la vocale “i”.  Quindi, nel primo caso, il plurare sarà “docce”, mentre nel secondo, “camicie”.

Altro esempio, questa volta in una frase:

  • La farmacia del paese offre una vasta gamma di prodotti.

Il plurale corretto è:

  • Le farmacie del paese offrono una vasta gamma di prodotti.

Oppure:

  • La ragazza aveva una frangia elegante che le copriva la fronte.

Il plurale corretto è:

  • Le ragazze avevano delle frange eleganti che gli coprivano la fronte.

Come si scrive faccia al plurale?

Tornando alla parola “faccia”, qual è quindi la forma corretta? Poiché, in questo caso “cia” è preceduto da una consonante, il plurale corretto è “facce”.

Questa regola si applica anche ad altre parole simili, come “bocca” (plurale: “bocche”), “luce” (plurale: “luci”), e così via.

Post Comment

venti − otto =