Accento e apostrofo: come distinguerli e usarli

èOggi si va di approfondimento, vale a dire che ci pare il momento opportuno per mettere qualche punto fermo e definire meglio concetti che, nei post precedenti, abbiamo forse un po dato per scontati.
Non cercheremo di essere esaustive, sull’argomento di oggi, ma solo di dare due dritte prêt-à-porter.

ACCENTO: segno grafico che si piazza sopra una vocale. Significa che non vi fa utilizzare caratteri aggiuntivi nei vostri SMS.

Serve a dirci come pronunciare la parola (per esempio àncora è quella della nave ancòra significa unaltra volta). Sorpresa: tutte le parole italiane ne hanno uno! Ma di solito e per nostra fortuna non è obbligatorio scriverlo. Siamo tutti abituati a vederlo sulle vocali finali, come in andrò, finì, attività, dove invece dobbiamo metterlo per forza, però in questo abbiamo pochi problemi.

OPPURE

Serve a distinguere tra loro due parole  (di solito corte corte) che si scrivono nello stesso identico modo.

Per esempio, come abbiamo già visto, da > preposizione semplice, dà > voce del verbo dare; ma anche si > riflessivo (Otti si lava) e sì sapete quella parolina che è il contrario di no?

APOSTROFO: sempre segno grafico che, per sfiga sua, si fa più o meno come laccento, ma che non si trova mai sopra una vocale, bensì al termine di una parola. E vi obbliga a sprecare un carattere.

Serve a dirci che là, in fondo alla parola, mancano delle letterine, sono cadute, addio, ciao ciao, ma che la parola si può scrivere anche rimettendole al loro posto e levando quindi lapostrofo.

Per esempio, poco perde la sillaba finale co e diventa PO, quando può perdere la o finale e diventare quandanche. La parola con apostrofo, senza la sua sillabina o letterina mancante, di per sé non esiste e non sta in piedi da sola. Quand non esiste, siamo tutti daccordo vero? Ma lesempio più comune è proprio larticolo maschile LO: LO articolo, vedete, suona malissimo, quindi è diventato Larticolo.
L da solo mica esiste, no?!

Che domanda ci facciamo, per capire al volo quale dei due usare?

Chiediamoci semplicemente se là manchi un pezzo di parola: se sì, sotto di apostrofi, se no, sarà di certo un accento! Quindi, MAI PIÙ si hai ragione o, peggio, si hai ragione! E nemmeno piu , se è per questo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi