Davanti o D’Avanti: come si scrive?

Davanti o D’Avanti: come si scrive?

Secondo la prestigiosa Enciclopedia Treccani, l’univerbazione è “il risultato di un processo diacronico che conduce alla fusione, manifestata anche dalla grafia, di due parole originariamente autonome (palco scenico – palcoscenico, in vece – invece, ecc.)”. Gli esempi riportati ci indicano che l’univerbazione contempla casi differenti tra loro, il quali includono sintagmi preposizionali (almeno o invece) e altre sintassi (tuttavia, malaria).

So benissimo che abbiamo già affrontato questo concetto in precedenza, ma ribadirlo nuovamente non è mai una perdita di tempo. In questo articolo parlerò della parola “Davanti”, che va scritta senza apostrofo. Cosa significa? Che la forma “D’avanti”, pur non essendo un vero e proprio errore grammaticale, è ormai in disuso. Se poi volete usarla, nessuno vi vieta di farlo, ma a scuola qualche insegnante di italiano potrebbe non accettare tale forma scritta.

La spiegazione è tutta qui? Niente affatto! Siccome la nostra amata lingua non fa altro che instillare continui dubbi tra chi deve mettere per iscritto le proprie conoscenze grammaticali, vale la pena approfondire la questione. Visto che viviamo nell’era tecnologica, vediamo se Google in questo può indicarci quanto sia vasto il dubbio che riguarda la forma “Davanti” o “D’avanti”. Da una veloce ricerca, ho potuto constatare che quasi 11 milioni di utenti si sono posti questo quesito. Ciò significa che ancora tante persone non hanno digerito completamente l’uso comune che deve essere fatto di questa parola.

Perché D’avanti non più?

Voi sapete benissimo che Davanti nasce dall’unione di DI e AVANTI, due termini in origine utilizzati in modo separato che poi, grazie all’univerbazione, si sono fuse in un’unica parola. Se prendiamo ad esempio altre parole che hanno subito il medesimo processo, come in vece (diventata invece) o palco scenico (diventata palcoscenico), non notiamo nessun problema di sorta. Stessa cosa non può dirsi di Davanti che, per ragioni insite in una cacofonia stridente nell’espressione, andrebbe scritta con l’apostrofo.

Allora, per quale arcano motivo non viene utilizzato? Onestamente, non posso darvi una risposta esaustiva. Quando nascono nuove parole o, come in questo caso, due parole separate che vanno a braccetto tra loro vengono unite, c’è sempre qualcuno che si occupa di revisionarle in modo che, in un contesto, abbiamo una propria logica grammaticale e di sintassi.

Fatto sta che, in passato, Davanti con l’apostrofo veniva comunemente utilizzata (basta dare un’occhiata a qualche poesia dei secoli scorsi). Il perché adesso viene considerata una forma arcaica non è dato saperlo. Probabilmente la semplificazione del linguaggio continua ad avere sempre di più la meglio sulle costruzioni univerbali antiche. Chissà cosa ci riserverà il futuro. Spero che non parleremo lo stesso linguaggio approssimativo e abbreviato che si utilizza su Whatsapp o Messenger. Sapete a cosa mi riferisco! Alla prossima!

Post Comment