Infine o in fine: qual è la forma corretta?

Infine o in fine? Scrivendo un testo ti è venuto dubbio? Qual è la forma corretta? Si possono usare entrambe? Questo dubbio grammaticale è molto comune, in realtà, e riguarda l’univerbazione delle parole che, in ortografia viene molto influenzata dalla pronuncia verbale.

Ma qual è la forma grammaticale giusta? Quella che utilizza “Infine”, come unica parola, o quella composta dalla preposizione semplice “In” e dal sostantivo “Fine”? Facciamo chiarezza.

Come si scrive: Infine o in fine?

La parola “Infine” è un avverbio e vuol dire “in conclusione”, dal suo significato ammette anche sinonimi come “alla fine” e “finalmente”.

Anche se la forma staccata, in alcuni casi, è stata utilizzata in passato, la grafia corretta è “Infine”, quindi, la forma in un’unica parola.

Frasi di esempio con “Infine”

Ecco alcuni esempi con l’uso corretto di “infine”:

  • Infine, dopo una lunga giornata di lavoro, siamo riusciti a completare il progetto.
  • Abbiamo visitato molti luoghi interessanti durante il viaggio e infine siamo arrivati al mare.
  • Infine, vorrei ringraziare tutti per la loro partecipazione.
  • Ha spiegato tutto dettagliatamente e infine ha risposto alle domande del pubblico.
  • Infine, è importante ricordare di rispettare sempre le regole del gioco.

Quindi, la parola “infine” è un avverbio che si utilizza per indicare il termine di una serie di eventi o di un discorso, sottolineando l’ultimo punto o la conclusione.

Lascia un commento

venti − 19 =