Quando si scrive “c’entra” e non “centra”?

Quando si scrive “c’entra” e non “centra”?

L’avvento dei social media ha rivoluzionato la nostra società. Quasi tutti hanno un account Facebook, Instagram, Twitter, Snapchat, ecc. ed ognuno lo utilizza in modo diverso. Io faccio parte della categoria “uso moderato”, a cui sono iscritti (senza saperlo) tutte quelle persone che preferiscono leggere piuttosto che pubblicare.

E’ proprio in questo mio peregrinaggio tra i tantissimi post pubblici e privati che mi imbatto, a volte, in errori grammaticali e di forma che mi fanno accapponare la pelle. Mi capita spesso quando leggo i commenti pubblicati dagli utenti, e non vi dico cosa i miei occhi sono costretti a leggere, ahimè.

Tempo fa, mi sono imbattuto in un post che parlava di calcio. Scorrendo i commenti, un utente ha lanciato un anatema subito dopo aver pubblicato un suo commento: “Scusate, ma si scrive ‘che centra’ o ‘che c’entra’?”. Questo perché, siccome aveva scritto “che centra”, si ero poi posto il dubbio se era corretto o meno e quindi aveva chiesto lumi agli altri utenti. In molti si erano prodigati, come spesso accade, a commenti ironici o offensivi, mentre in pochi gli fecero notare l’errore ortografico. Io? Mi sono limitato a leggere e basta.

Si scrive “c’entra” o “centra”?

“Questa domanda esploderà dopo dieci secondi di mancata risposta”. Non scappate per la paura, stavo scherzando! Se vi serve tempo per riflettere, non ve lo concedo proprio perché non voglio rimanere piantato davanti al PC per svariate ore. Come al solito, vi spiego tutto io.

In realtà, come ormai la maggior parte di voi sapranno, entrambe le forme sono corrette, soltanto che hanno significati diversi. Andiamo a vedere cosa dice in merito a “c’entra” il vocabolario: “Nel significato di ‘ha attinenza, ha a che fare con qualcuno o qualcosa’, la grafìa corretta è c’entra. Infatti, sia pure in un uso figurato, si tratta di una voce del verbo entrare preceduta da ci in funzione di avverbio di ->luogo, che davanti a vocale è soggetto a ->elisione (ci entra -> c’entra). Invece, per quanto riguarda “centra”, il vocabolario si esprime così: “Centra, senza apostrofo, è una forma del verbo centrare (‘colpire il bersaglio’, anche in senso figurato)”. Quindi, esiste nella nostra lingua, ma ha un significato diverso.

Conclusione del dilemma con alcuni esempi

Detto questo, è lampante come sia abbastanza semplice evitare di scrivere c’entra anziché centra e viceversa. La cosa fondamentale, quando si scrive, è prestare molta attenzione al contesto in cui va inserita una parola, che sia aggettivo, verbo, congiunzione ecc. non ha importanza.

Ecco alcuni esempi con “c’entra” e “centra”:

  • Io non c’entro niente con questa lite.
  • In macchina c’entra tutto?
  • Antonio centra il suo obiettivo scolastico.
  • L’arciere centra il bersaglio.

Post Comment

due + tredici =