Valigie o valige: qual è la forma corretta?

Valigie o valige: qual è la forma corretta?

Anche se siamo ancora in primavera, stiamo già pensando all’estate. Emergenza coronavirus permettendo, le prossime vacanze estive sono un pensiero fisso nelle teste di tantissime persone.

Sicuramente non sarà un’estate come tutte le altre: moltissime cose saranno diverse, anche il semplice andare in spiaggia per prendere il sole e fare il bagno. Il distanziamento sociale? La speranza è che il coronavirus sparisca completamente e che potremo nuovamente riunirci davanti ad un falò o a ballare in una discoteca all’aperto.

Prima di andare in vacanza, l’impegno più importante è quello di preparare i bagagli. Tralasciando quanto sia stressante farlo, in particolare quando bisogna scegliere cosa portarsi dietro, sovviene anche un dubbio grammaticale: si scrive valigie o valige?

Onde evitare di fare figure barbine con i propri amici o nei gruppi Whatsapp, vediamo di chiarire se valigia, al plurale, va scritta con o senza la I.

Si scrive valigie o valige?

Prima di risolvere l’enigma, vediamo la definizione data dal vocabolario alla parola: “Valigia – Grossa borsa da viaggio per riporvi indumenti od oggetti personali; di forma particolare a seconda del contenuto, ha funzioni di custodia e protezione, oltre che di trasporto”.

Adesso, cerchiamo di capire se il corretto plurale di valigia sia valigie o valige. In questo caso, ci viene in soccorso la regola empirica utilizzata per creare il plurale dei nomi che finiscono in “-gia”, “-cia” e “-scia”. Stando alla regola, non c’è dubbio che la forma corretta sia “valigie”. Detto questo, va puntualizzato che la forma “valige” veniva spesso utilizzata in passato e, a tutt’oggi, la si ritrova in alcuni vecchi testi ma anche nel Web. Ciò, però, non vuol dire che sia corretta.

Si scrive valigie perché…

Come detto sopra, è la regola empirica che determina la forma esatta della parola valigia al plurale. Purtroppo, quando si ha a che fare con le parole che terminano in –gia o –cia, sbagliarne il plurale è abbastanza facile.

Per evitare che accada, vi spiego un semplice trucchetto: se una parola che termina con –gia e –cia è preceduta da una vocale, come nel caso di valigia, allora al plurale bisogna inserire la I; se, invece, entrambe sono precedute da una consonante, come loggia e marcia, la I al plurale decade e, di conseguenza, la loro forma corretta è “logge” e “marce”.

Se non ricordate bene la regola perché quello che vi ho appena detto è andato nel dimenticatoio, avete sempre a disposizione un oggetto chiamato “vocabolario”, che è disponibile anche online. Consultatelo, non vi costa nulla. Alla prossima!

Post Comment

5 × uno =